Donne Sole è una raccolta di poesie sulle donne, scritta da un uomo, il poeta Marcello Comitini

Donne Sole di Marcello Comitini

Donne Sole è una raccolta di poesie sulle donne, scritta da un uomo, il poeta Marcello Comitini. 

È un inno alla femminilità, condotto con un tocco di eleganza e di erotismo, senza mai sfociare nella volgarità. 

Sono donne innamorate di un uomo ma anche dei ricordi e del passato, e soprattutto del valore della propria femminilità. 

Hanno dai 16 anni ai 40, quell’arco di tempo in cui ogni donna si rende bella per sé stessa e per piacere agli altri, cura il fisico, usa creme. 

La donna spesso appare dominata – soprattutto agli occhi degli uomini – dalla conformazione fisica, “progettata” per essere donna-madre, ma prima ancora dalla sua predisposizione ad accogliere l’uomo “della sua vita”.

Dice l’autore nella prefazione che “La donna è presente nel pensiero collettivo come colei che è subordinata alle decisioni dell’uomo, e spesso la si pensa in funzione dell’altro, soprattutto nel rapporto amoroso. Tradite, abbandonate, violentate, uccise. Vinte. Non esiste in questo campo una corrispondenza equilibrata tra quel che le donne subiscono e quel che subiscono gli uomini.”

E quando il “miraggio” della donna perfetta è mortificato dallo svanire della bellezza esteriore, ecco che nella donna subentrano nostalgia e rimpianti. Essa allora si dispiega verso la bellezza interiore.

Ma è proprio grazie a questa ricchezza interiore che l’aspetto fisico – dice l’autore (e con lui convengo) – passa in secondo piano dando rilevanza alla bellezza dell’anima. Essa sarà ed è sempre bella a prescindere. Non conta il fisico, perché ogni donna è bella a modo suo. Ciò che conta è il suo essere, il suo carattere e i suoi pensieri.

Sono poesie che non esprimono giudizi ma invitano alla riflessione sul mondo intimo femminile. 

Sono rimasto particolarmente colpito da come l’autore abbia saputo esprimere, in maniera così elegante e genuina, questo modo di guardare alle donne, facendole parlare e vivere nei versi, anche quando i versi trattano di donne che si sottomettono alle voglie sado-maso del compagno.

Un inno dunque alle donne come quello che Alda Merini dedicava al genere femminile, E come diceva Alda: “La sensibilità non è donna, la sensibilità è umana. Quando la trovi in un uomo diventa poesia”.

In effetti il libro contiene poesie che ho molto amato, in particolare “Il mio sorriso è una farfalla, “Ho posato”, “La luce prigioniera nella stanza” e “Cosa dicono le donne affacciate alla finestra”. Ma tutte hanno qualcosa (una descrizione, una riflessione, un verso) che incanta e invita a non dimenticare la vera femminilità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...