Scoglio, di Gabriella Paci

      Là lontano nel mare

uno scoglio

            sdegnoso

 rompe flutti insistenti

              incurante

 dell’amara salsedine

che corrode i suoi fianchi scoscesi.

             Solitario

 si protende nel cielo

a impigliare le nubi di latte

e  irrorarsi di luce e calore

in attesa di lotte più aspre.

             Incuneato

in abissi profondi

             testardo

 resiste

alle notti più inquiete

ad abbacinanti mattini

allo schiaffo dell’onda….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...