Rinasce la poesia, Giuseppe Pippo Guaragna

Rinasce la poesia

Ho fatto, in un istante, un grande rogo

di questi ultimi fogli accartocciati,

dove giacciono inerti, abbandonate,

come fossero dei pensieri morti,

tante frasi incompiute, mai finite,

il balbettio d’una mente confusa

e d’una vecchia anima tormentata,

che ormai non trova pace né perdono.

Ho dato quindi fuoco, un fuoco puro,

a convinzioni indotte e falsi miti,

stereotipate ipocrisie sociali

percorrendo cammini sconosciuti,

in una eutanasia di sacri dogmi

e di dubbi che scavano il profondo.

Poi, dalle sottili e azzurre ceneri,

dei più preziosi zàffiri e ametiste,

salvifica fenice,

in tutto il suo splendore, abbacinante,

e come astro che sorge all’orizzonte,

rinasce tra i cristalli la poesia.

GPG

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...