TIRO ALLA FUNE, di Silvia De Angelis

Nel vortice inconsueto

di quel tuo ansimare denso

muovo
su stanze d’amore

il tracimare infinito

di passione condivisa

Quasi una sfuriata incontrollabile

migrante

su mobilità di sinuose mani

vibranti nel vagito del tempo

Inutile dire

che caviglie slanciate
 rincorrano i tuoi passi

So, nello sconcerto

che ibridi artifici

fanno leva

sul manto delle tue emozioni

nel tiro alla fune

resa sottile


dallo scandire


d’un inverno in sordina

@Silvia De Angelis

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...