Poeti: MICHELE MARI, Cento poesie d’amore, Einaudi 2007. Recensione di Elvio Bombonato

MARI Michele, writer.photo: © BASSO CANNARSA

Alessandria, pubblicato da Pier Carlo Lava 

Social Media Manager – https://alessandria.today/

Mi dai del gentiluomo

e me ne vanto

poi mi rammento

dei versi di Rimbaud

par délicatesse

j’ai perdu ma vie

e come Petrolini

me ne pento.

MICHELE MARI, Cento poesie d’amore, Einaudi 2007.

Poesia di 8 versi; ho contato 2 settenari, 4 quinari, 1 senario, 1 quaternario. Rime rammento/pento; vanto consonanza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...