Sguardo animale di Flavia Sironi. 2 Novembre 2022. Articolo di Flavia Sironi

Date: 2 novembre 2022Author: irisgdm0 Commenti— Modifica

𝗗𝘂𝗿𝗮𝗻𝘁𝗲 𝗹𝗮 𝗴𝗶𝗼𝗿𝗻𝗮𝘁𝗮 𝗱𝗲𝗱𝗶𝗰𝗮𝘁𝗮 𝗮𝗶 𝗺𝗼𝗿𝘁𝗶 𝘃𝗼𝗴𝗹𝗶𝗼 𝗽𝗮𝗿𝗹𝗮𝗿𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗽𝗿𝗲𝗼𝗰𝗰𝘂𝗽𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗱𝗶 𝗰𝗵𝗶 𝗽𝗼𝘀𝘀𝗶𝗲𝗱𝗲 𝗮𝗻𝗶𝗺𝗮𝗹𝗶 𝗱𝗼𝗺𝗲𝘀𝘁𝗶𝗰𝗶 𝗻𝗲𝗹 𝗰𝗮𝘀𝗼 𝗱𝗼𝘃𝗲𝘀𝘀𝗲 𝗺𝗮𝗻𝗰𝗮𝗿𝗲 𝗽𝗿𝗶𝗺𝗮 𝗱𝗶 𝗹𝗼𝗿𝗼.

La preoccupazione peggiore di tantissime persone che posseggono animali e la conseguente domanda che si pongono è: che fine farà il mio cucciolo se io dovessi mancare?

Mancare non significa necessariamente morire ma anche andare in una casa di riposo, o sprofondare in una demenza senile ed essere nelle mani di chi non ama gli animali.

Io penso spesso alla fine che farebbero i miei beniamini senza di me. Garantisco loro una notevole qualità di vita. Ho la fortuna d’essere circondata da persone che se ne farebbero carico ma la loro vita non sarebbe la stessa.

Quasi cinque anni fa è venuto a mancare una persona a me molto cara, che ha portato con sé un pezzo del mio cuore, aveva quattro cani. Era un uomo giovane, atletico, nel pieno della sua meravigliosa forza fisica.

In cuor mio lo consideravo il figlio che non ho mai avuto vista la notevole differenza di età e la rassomiglianza sia fisica che mentale che ci legava.

Con lui condividevo tantissime cose, dallo sport all’amore per i cani, alla vita libera, spartana, vissuta all’aria aperta.

Portava ogni giorno i suoi cani a correre, nuotare, rotolarsi nell’erba fresca, nella neve e a giocare. Devo dire però che è stato “fortunato” perché sua cognata, la dolcissima Laura e suo fratello Carlo, se ne sono fatti carico unendoli al loro branco composto da due cani e due gatti.

In pratica si son ritrovati con sei cani e due gatti. Non tutti gli animali hanno lo stesso fortunato destino. Io lo so bene perché essendo volontaria spesso vengo consultata per piazzare animali orfani. Esseri viventi che passano dal divano, ricoperti da mille attenzioni, al pavimento freddo di cemento a volte sporco e puzzolente, o peggio rinchiusi al buio in qualche garage o in una stalla, o abbandonati in qualche luogo sperduto, o addirittura legati ad un palo lungo una strada a scorrimento veloce. Sbarazzarsi del cane di una persona non più in grado di occuparsene è un atto davvero ignobile, soprattutto per la memoria di chi non c’è più.

Nelle foto Stefano Viganò con i suoi quattro popi Luky, Easy, Stella e Cody. La dolcissima Laura Bonati sua cognata /sorella e il marito Carlo. Io con tutti loro ( sono la zia che insieme al mio branco li fa correre e divertire con lo zio Ezio )

Voi avete esperienze simili? #sguardoanimalediflaviasironi#flaviasironi#canidiinstagram#sguardoanimale#camminacolcane#caniliberi#sportcinofili#canicross#canile#canifelici#canibelli#cani#canicrosstrailrunning#canicross#canifelici❤️#canidiinstagram

Io, Flavia Sironi, con i miei cani

2 Novembre 2022. Art. di Flavia Sironi

sguardoanimale.wordpress.com

Leggi oltre 90.000 post su https://alessandria.today/

Leggi le ultime news su: https://www.facebook.com/groups/1765609773652359/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...