SULL’ABBAINO, di Silvia De Angelis

Inaccessibili varchi

ove sconcerto e amarezza

oltraggiano la sensibile caratura

d’occhi tessuti di capogiri.

Disseccate lacrime

albergano alla foce

d’un pianto penzoloni

inabile tracciare rigagnoli

sull’incarnato uggioso.

Il collante d’esistenza

narra d’un sottovoce caparbio

plausibile battibecco

di forza intima

tenuta in serbo sull’abbaino

@Silvia De Angelis 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...