Quinto Fabio Massimo

Quinto Fabio Massimo

Postato il  di Giovanni Mainato

Ho deciso di inaugurare una nuova rubrica dedicata alla storia. Devo solo scegliere se intitolarla ‘Pillole di storia’, ‘Voci dal passato’ o ‘Barbero, a noi due’. Vedremo…

Comunque la puntata di oggi è dedicata ad un grande personaggio di Roma antica: Quinto Fabio Massimo. Come è noto egli fu soprannominato cunctatorper la strategia attendista da lui messa in atto nella guerra contro Annibale. C’è da dire che non tutti all’epoca la condivisero. Ad esempio il magister equitumMarco Minucio Rufo la criticò, ma Fabio non ci fece molto caso: non aveva molta stima di uno che insegnava le tabelline ai cavalli. 

Il problema fu che Fabio volle sperimentare questa strategia anche nella vita quotidiana. Alle volte capitava che si bloccasse nel bel mezzo della strada, con i carri che si dovevano fermare. “Ehi, cosa fai lì fermo? Vuoi che ti mettiamo sotto?” gli gridavano. E quello rispondeva: “Lasciatemi cunctare”, manco fosse un Toto Cutugno qualsiasi. 

In casa poi era anche peggio. La moglie, la signora Massimo (ovviamente era il cognome da sposata) era disperata. Alle volte capitava che chiedesse al marito se preferisse carne o pesce per cena e che la risposta arrivasse dopo due settimane. Non parliamo poi della vita sessuale, un vero disastro: ella si augurava invano che almeno una volta gli capitasse di soffrire di eiaculatio precox (in latino allora si diceva così), ma niente.

Un giorno sbottò: “Non hai nessun rispetto per me! Ti comporti come un dittatore! E poi sono stanca delle tue attese! Chi ha tempo non aspetti tempo! Perché continui a cunctare? Non capisci che se ti ostini ad aspettare senza fare nulla non solo Sesto Pompeo, ma addirittura Decimo Giunio Bruto ti supereranno in classifica?”

E Fabio: “Sei ingiusta con me! Non mi permetti di cunctare, e questo posso anche accettarlo, ma almeno permettimi di temporeggiare! Comunque forse hai ragione, cercherò di cambiare. Il punto è che io…”

“Tu cosa?”

Niente da fare. Aveva ripreso a cunctare. Ormai era più forte di lui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...