Momenti di poesia. L’ANTICA FERROVIA (ai miei concittadini) di Augusta Del Corso

L’ANTICA FERROVIA (ai miei concittadini)

Li avremmo visti poi

solcare l’azzurro del mare

i gabbiani…

Io penso a prima

e a quando la vecchia ferrovia

da quelle brulle colline

di pietre e saggina

scendeva a valle

tra casolari ed aie…

Ma che ne è stato

di quello scialle rosa

un po’ svanito…

dei miei sedici anni

e dei tuoi…

dei nostri sogni…

Ora so che anche noi

siamo impastati della terra

di queste colline

che come noi ancora oggi

si struggono

di nostalgia di mare

solo per esserne state abbracciate

in ere lontane…

Augusta Elena Del Corso

18 Ottobre 2022

Diritti Riservati –

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...