DIMENSIONI DISSOLTE, Oana Lupascu

DIMENSIONI DISSOLTE

Lo stupore sorge senza bisogno di parole

Cielo e bosco sembrano cuciti insieme

E sulla piazza i vivi si incontrano

Nel doppio gioco di ieri e di domani

Lo sguardo volto verso la speranza

La bellezza del creato mi sorprese

E la vita in quell’attimo sembrò immortale

Seppure spietata, la morte è maldestra

In ritardo su quell’unico momento

La quarta dimensione non è il tempo

E qui non è successo niente

Non omnis moriar

Non morirò del tutto *

Oana Lupascu

13 ottobre 2022

(*) Orazio, Odi III, 30

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...