“Un complicato accordo”, di Salvatore Scalisi

Corrono come dei dannati, senza una meta ben precisa e nemmeno la benché minima idea di cosa li attenda. Continua a piovere sangue.

– Dove stiamo andando? – dice Ted

– Non lo so – risponde Parker.

– Sicuro che non si tratti di un brutto sogno? –

– No. Credo proprio di no. In ogni caso, lo verificheremo a suo tempo … se avremo modo di raccontarlo. –

– Che storia interessante! – esclama Ted. – Non so fin quando potrò resistere, le gambe iniziano a cedere … forse ci conviene fermarci, riprendere fiato … –

– Ok – risponde il detective, decidendo di concedersi un momento di pausa.

– … è proprio sangue, o acqua colorata? – si interroga Ted, guardando le sue mani e i suoi vestiti bagnati dal liquido color rosso sangue.

– Sembrerebbe sangue – dice Parker.

– Ma com’è possibile? –

– Non chiedermelo, perché non lo so. Ne abbiamo già parlato, in questa storia c’è la firma del diavolo. –

– Non dirai sul serio? –

– Sai darmi qualche altra spiegazione? –

– Sai, al giorno d’oggi è possibile creare ogni sorta di diavoleria – dice Ted, cercando di alleviare la situazione.

– Già, è possibile – replica Parker.

A un tratto, rimbomba nell’aria un lamento simile a un ululato.

– … sono gli effetti sonori – tiene a precisare Ted, accennando un tiepido sorriso.

– Già – risponde il detective. – Credo che ci siamo riposati abbastanza. –

– Sì, sono d’accordo – replica l’amico.

In un batter d’occhio, la coppia di investigatori riprende la folle corsa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...