RISALIRE, Santina Gullotto

@INEDITA

RISALIRE

Stanche le gambe cercano

di risalire muri tra le scarpate,

rocce di poca erbetta adorni.

Quel venticello tiepido

scompiglia un po’ i capelli,

si ferma ad accarezzar

dolcemente il viso,

con lieve movimento,

asciuga sulla fronte

perle di sudore,

imposte da una vita

che non sarà mai più uguale.

Sostar sul ciglio di un muretto

mentre osservi intorno

una natura spoglia,

vessata da un’ estate

che non ha concesso tregua.

Cala la sera su vite alla deriva,

su un mondo che sta cambiando

il corso della storia.

Quanto dolore ancora

si potrà sopportare

nelle sere a venire,

sulla vita, sulla natura

già messe a dura prova…

@Santina Gullotto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...