Una poesia di Dina Basso

Poeta contemporanea italiana di grande spessore

almerighi

Dina Basso è nata nel 1988 ed è cresciuta a Scordia, in provincia di Catania. Con la sua opera prima, Uccalamma – Bocca dell’ anima (Le voci della Luna edizioni, 2010) ha vinto per la sezione “Autore Giovane” il premio Gozzano 2010 e la IX edizione del Premio D. M. Turoldo, sezione under 25.

Ricordati di prendere
la pastiglia per il cuore
ricordatene caro
potrei non arrivare
in tempo per il pasto
restare a festeggiare
all’hotel frontemare
coi militari sfatti
gli storpi e gli avvocati;
potrei addormentarmi
sul tavolo di marmo
a mo’ di resto umano,
restare imprigionata
nell’animo inventato:
chiamarti al mio soccorso
a cosa servirebbe?
non senti il terremoto
figurati un sussurro!
Ricordati soltanto
dell’aqcua alle mie piante
[stando fuori per un anno
potrebbero soffrirne]

View original post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...