Tre mesi… di Lorenzo Rossomandi – Scritti

Tre mesi…

(Non andate a leggere il finale…altrimenti salta la sorpresa)

Solo dopo tre mesi dalle elezioni già era stata istituita un’autorità di controllo dei media.

Molti non rimasero sorpresi dal fatto che fosse successo, ma dalla velocità con cui lo avessero fatto.

Ma non fu l’unica cosa che fecero, ovviamente.

In pochi mesi modificarono la Corte Costituzionale e misero pesantemente mano sul potere giudiziario indebolendolo.

Non solo, dopo due anni, forti dei due terzi dei seggi nel parlamento, modificarono la Costituzione togliendo la parola “Repubblica” dalla denominazione.

Cosetta da poco?

Mica tanto…

Riformarono anche l’istruzione e il sistema dell’informazione, rendendoli più malleabili dal potere centrare. Non contenti misero dei pesanti vincoli alle libertà individuali appesantendo l’intolleranza verso l’omosessualità, verso le diverse etnie e le minoranze.

Infine, e non poteva essere altrimenti, riscrissero la legge elettorale, blindando di fatto il loro potere assoluto.

«Seeee» direte voi «e tutto questo senza l’intervento dell’Europa?»

Certo, l’Europa mandò i suoi moniti…

Ma loro se ne fecero beffe e, approfittando di una nuova pandemia, chiesero ancora più poteri. E ovviamente l’ottennero da un parlamento completamente assoggettato al potere centrale. Istituirono un governo assoluto senza limiti di tempo, inasprendo ancor di più l’odio è l’intolleranza verso i migranti provenienti da paesi poveri e in guerra e verso chiunque manifestasse volontà di transizione di genere o altre preferenze rispetto alla rigida visione della famiglia tradizionale.

Insomma una vera e propria crociata verso le minoranze e i più deboli.

Avrete pensato che tutta questa sia una nostra previsione pessimistica dell’Italia del dopo 25 settembre, vero?

E invece no!

È la storia reale dell’Ungheria dal 2010 ad oggi.

“Chi sapete voi” sono solo loro amici…

…per ora!

Vogliamo che diventino anche fedeli alleati al tavolo dei leader d’Europa?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...