Giorni dispari con le mani tra i capelli, di Iris G. DM

Giorni dispari con le mani tra i capelli,

due note,

due tasti,

noi perdiamo la vita che scorre,

lisci come porfidi,

cadono foglie di nuvole,

aspettiamo figli che non verranno,

ancora due note,

Due lacrime forse?

Due baci, ancora due baci?

E’ buio, la notte è nera.

Due stelle,

due note,

due, perchè due?

Siamo due, due fogli di carta,

due figli,

siamo due,

per amare?

Bisogna cominciare da due,

giorni pari,

giorni dispari con le mani tra i capelli,

due mani,

noi due,

due note,

due arie,

due per amare. Iris G. DM

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...