SOLARE ALBORE, di Mirella Ester Pennone Masi

SOLARE ALBORE

Solare onda d’albore spensierata

getti sull’ombra increspature d’oro

infondi dolce speranza accorata;

dal mio profondo pensiero riaffioro.

Rami vibrano a un canto d’usignolo,

vermiglio palpito nel nero nembo;

s’inarca l’arcobaleno giugnolo

sul ventre della terra come un grembo.

“Brezze e profumo d’acacie spargete

e inebriate il cuore senza carezze

ove ardono le emozioni segrete!”

Di gioia scompigliate la mia quiete

lievi sussurri e desuete arditezze

trepide, fra languide note d’aulete.

@Mirella Ester Pennone Masi@ /28 Agosto 2013

(un sonetto senza pretese)

immagine dal web

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...