Racconti: Quanto tempo ci vorrà, di Luigi Gilio

Photo by Oleksandr Pidvalnyi on Pexels.com

Quanto tempo ci vorrà, di Luigi Gilio

Quanto tempo ci vorrà

Quanto tempo ci vorrà per conoscerti, cercarti in questo arido vento e tra foglie cadenti e stelle filanti,  tra nuvole cariche e pioggia elettrica con l’aria che condensa le parole da usare per invitarti a ballare, ad abbracciare la notte e sentire il rumore dei tuoi occhi.

Quanto tempo ci vorrà per capirti, par sapere del tuo cuore, il gioco delle ombre e delle paure e i vestiti che indossi sempre più diversi, sapere della tua umanità e raccogliere i frutti, pensare ad esserci d’aiuto senza farne un bando, salire le scale e coprire tutto d’amore.

Quanto tempo ci vorrà per ritrovarti, nonostante non è non più l’età dei difetti e delle virtù, il coraggio di sopportare gli sbalzi e le malinconie di un carattere umorale che annebbia le voglie, che allontana il desiderio di volerti stare accanto, che allontani la porta al sordo pianto.

Il tempo è quello che trovo da sempre e so che è un unguento che lenisce le ferite, che scherma il dolore e che tonifica i ricordi. Il tempo è un liquido dal sapore, a volte amaro, a volte dolce, si fa bello senza nessun pudore, padrone irriconoscente di ogni amore.

Da: https://www.facebook.com/groups/505560709510349/?notif_id=1661613540332591&notif_t=group_request_to_participate_approved&ref=notif

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...