La poesia del sabato

Maria Pellino – scrittrice e poetessa

A profusione

Tra le pieghe
di quel vociare penetra un ricordo,
riverbero di dolcezza,
eco di radice,
richiamo di sangue.
I suoni si consumano
dissipandosi come granelli
di sabbia rovente tra le dita.
Lentamente tra le crepe
defluisce l’amore
che scardina ogni ragione,
ogni orizzonte indefinito
e scalza incubi e inquietudini.
Tutto si trasfigura
in un nugolo di vivide gemme,
un manto d’intenso
che avvolge l’anima
al suo smarrirsi
nelle ore oscure.
E rimangono le stelle,
arzille sorelle,
a inondar la notte
di nitore e di sogni a profusione.
@MariaPellino

https://www.facebook.com/PensieridiMary

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...