Ignavia, di Maria Teresa Infante

Ignavia, di Maria Teresa Infante

Ignavia 

Ci sono notti 

che hanno gli occhi delle donne

ed altre 

che ne asciugano il dolore.

Ieri una donna si chiamò Maria 

e generò da spine il grande amore.

Ieri una donna ci indicò la strada

ma ancor di croci il cielo è costellato.

Sarà condanna o la sciagura umana?

Aspetteremo l’alba che rischiari 

o dormiremo il sonno degli ignavi? 

Maria Teresa Infante

da “Rosso sangue” Oceano Edizioni, 2018 

Immagine web: Gustav Klimt

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...